Cerca
 cerca informazioni o persone
 

Il Dipartimento di Matematica è nato nel 2012 in seguito alla legge di riforma che ha abolito le Facoltà e ha fatto dei Dipartimenti le strutture centrali delle università, dove si coordina la ricerca scientifica e si gestiscono i corsi di studio.
Il Dipartimento raccoglie così l’eredità della Facoltà di Scienze Matematiche, Fische e Naturali che era responsabile dell’organizzazione didattica dei Corsi di Laurea in Matematica, Fisica, Informatica e Scienze e Tecnologie Biomolecolari, e del precedente Dipartimento di Matematica, che invece si occupava della ricerca nei vari settori della matematica.

Sia la Facoltà, sia il Dipartimento risalivano agli anni Settanta, quando l'Università di Trento, all’epoca ancora una fondazione privata, decise di aprirsi all’area scientifica e tecnologica, chiamando a Trento studiosi di notevole livellio. Ricordiamo fra essi Mario Miranda, Enrico Giusti, Giuseppe Da Prato, Giovanni Zacher, Luigi Salvadori, Alberto Tognoli, la cui impronta è stata importante per anni, anche dopo la partenza da Trento di alcuni di loro, ed ancora influenza la ricerca qui svolta, in aree di ricerca quali

  • Calcolo delle variazioni
  • Equazioni di evoluzione
  • Geometria algebrica reale e complessa
  • Teoria dei gruppi
  • Fisica matematica

Negli anni alcuni membri del Dipartimento hanno iniziato a dare più attenzione alle applicazioni della Matematica; in particolare, vi sono gruppi di ricerca attivi nel campo dell’Approssimazione Numerica per Equazioni Differenziali, dei Modelli Matematici applicati alla Biologia, della Crittografia e Codici a Correzione di Errore.

Il Dottorato in Matematica è nato agli inizi degli anni Novanta per quattro-cinque posizioni l'anno e ha formato così molti giovani che hanno continuato la loro carriera come professori in varie università, come ricercatori in centri di ricerca ed aziende, come insegnanti.

Dagli anni Novanta il Dipartimento ha anche fondato un Laboratorio per la Didattica e la Comunicazione della Matematica, allo scopo di promuovere la conoscenza matematica al di fuori dell'Università, anche in collaborazione con il sistema scolastico, con i musei scientifici.