Cerca
 cerca informazioni o persone
 

Prima di tutto è meglio porsi un'altra domanda: ci piace la matematica? Rispondere non è forse così semplice come potrebbe sembrare. Non affrettiamoci a fornire risposta basata forse su anni passati ad applicare formule meccanicamente. Invece fermiamoci un attimo e chiediamoci se abbiamo voglia di capire, per esempio, come calcolare il numero delle dita di un extraterrestre per il quale 7+5 fa 14 invece che 12; se ci incuriosisce sapere che si possono sommare infiniti numeri e che, sotto certe ipotesi, il risultato può cambiare al variare dell'ordine degli addendi; se ci affascina la possibilità di imparare a calcolare il volume della sfera in uno spazio con, ad esempio, 8 dimensioni invece che 3.

La matematica è una disciplina variegata ed affascinante che combina il ragionamento astratto con potenti applicazioni pratiche. Già questo è un buon motivo per studiare matematica.

Nell'ambito delle scienze naturali e sociali la matematica fornisce uno strumento potente ed elegante che permette di descrivere con efficacia e precisione concetti non accessibili al linguaggio ordinario. Ecco quindi come, ad esempio, nella distribuzione fondamentale utilizzata in statistica appare il numero "pi greco", il rapporto tra la lunghezza della circonferenza ed il diametro.

Nell'ambito della fisica teorica la classificazione e lo studio delle particelle elementari è possibile grazie a sofisticate tecniche algebriche ed analitiche.

In economia, nell'analisi dei mercati finanziari, giocano un ruolo fondamentale metodiche complesse del calcolo matematico delle probabilità.

Gli esempi non finiscono qui e ce ne sono tantissimi, in Ingegneria, Biologia, Medicina... I Matematici Applicati hanno molto da dire in questi ambiti.

Praticamente tutti i concetti e ragionamenti fondamentali di alcune delle scienze moderne più importanti sono rappresentati da termini propri di un preciso linguaggio matematico preesistente, senza il quale in tali scienze non sarebbe possibile argomentare o addirittura pensare. Come poteva essere a disposizione degli scienziati, per esempio inventori del modello standard delle particelle elementari, un bagaglio di nozioni matematiche "pronto per l'uso" come, ad esempio, la teoria dei gruppi di Lie e la teoria delle loro rappresentazioni? Una risposta, che coglie gran parte della verità è che i matematici che hanno accumulato questo bagaglio conoscitivo non erano motiviati da interessi particolari applicativi, ma volevano "solo" capire "come funziona" il mondo matematico e, per questo motivo, si sono mossi in tutte le direzioni possibili creando un universo di concetti e tecniche pronte per l'uso. Questo è il lavoro del Matematico Puro, altrettanto importante di quello del Matematico Applicato.

Studiare matematica all'università si fa con passione e per passione. Si deve anche tenere conto del fatto che oggigiorno una Laurea in Matematica offre buone prospettive di lavoro. Inoltre è permesso ed interessante combinare una Laurea triennale in Matematica con una Laurea Magistrale diversa, ad esempio in Economia per poter coprire un più vasto ambito di opportunità.

Posso farcela ugualmente se non provengo dal Liceo Scientifico?

Alcuni docenti del dipartimento di Matematica di Trento provengono da un istituto tecnico o dal liceo classico. Fra i nostri migliori studenti alcuni hanno studiato al liceo artistico o in altre scuole superiori diverse dal liceo scientifico. Naturalmente il liceo scientifico è un’ottima base, ma tutto quello che realmente servirà verrà insegnato nel corso di laurea. Lo studente è tenuto ad impiegare una certa capacità di ragionamento logico (e amando la matematica probabilmente non sarà un problema) e, cosa importante, dovrà avrere voglia di studiare giorno per giorno. Infatti la matematica è una materia tipicamente cumulativa in cui ogni giorno, a lezione, si ci si eleva di un piccolo passo che, a lungo andare, ci può "issare sulle spalle dei giganti", come ha scritto Newton.

L'iscrizione al corso di laurea in matematica prevede il superamento di un test di accesso, dato che esiste un numero programmato al momento di 90 matricole. Il test riguarda la matematica di base ed il ragionamento logico. Il test è simile a test di autovalutazione preparati da Orientamat quando non era stato ancora istituito il numero programmato. Si può provare a sostenere un test Orientamat che può dare utili indicazioni sullo stato della preparazione personale. Simili test si possono trovare anche sulla pagina del progetto Lauree Scientifiche (riferirsi ai test esplicitamente dichiarati per Matematica).

L’offerta formativa

Presso l’Università di Trento è presente un’offerta formativa completa per quanto riguarda lo studio universitario della matematica. Sono disponibili:

  • la laurea in Matematica (triennale);
  • la laurea magistrale in Matematica (biennale);
  • il dottorato di ricerca in Matematica (triennale).

I titoli rilasciati alla fine di questi corsi hanno validità europea. Come commento generale dobbiamo dire che i tre corsi di studio possono non essere nella stessa materia (matematica nel caso in esame) e possono essere seguiti in atenei diversi anche non italiani. Quindi, per esempio, in linea di principio può essere ammesso alla laurea magistrale in matematica a Trento uno studente con un titolo di laurea triennale in matematica, fisica o ingegneria (o altra materia, una commissione apposita valuta i vari casi) rilasciato da un'altra università italiana o estera della Comunità Europea. Nello stesso modo, per esempio, un laureato magistrale in matematica di Trento può essere ammesso al dottorato di ricerca in matematica, fisica, ingengeria o altre discipline in un altro ateneo italiano o della Comunità Europea.

Nell'Università di Trento è attivato il

  • il Tirocinio Formativo Attivo (TFA, un anno),

che prepara alla professione di insegnante e viene svolto dopo la laurea magistrale.

La laurea di I livello (triennale)

I primi due anni di questo primolivello di studi universitari in matematica sono sostanzialmente preparatori, e comprendono corsi di base nei vari campi della matematica: analisi, geometria, algebra, analisi numerica, fisica matematica, probabilità e statistica. A questo si aggiungono corsi di fisica e informatica e, a scelta, di biologia ed economia. Nel terzo anno è possibile scegliere tra alcuni percorsi specifici preparatori alla laurea magistrale. Si può scegliere tra i seguenti.

  • percorso ad ampia formazione, preparatorio ad una Laurea Magistrale in Matematica ad ampio spettro indirizzata in particolare verso l'attività di ricerca;
  • percorso di formazione per una Laurea Magistrale in comunicazione e insegnamento nelle scuole secondarie della matematica e delle scienze;
  • percorso di formazione per una Laurea Magistrale in Matematica centrata su argomenti di Algebra Computazionale, Crittografia, Codici a Correzione d'Errore;
  • percorso di formazione per una Laurea Magistrale in Matematica di tipo applicativo, in particolare su argomenti di modelli matematici in biologia o finanza;
  • percorso con corsi di Economia e Finanza che prepara a proseguire con la laurea magistrale in Finanza, offerta dal Dipartimento di Economia e Management
La laurea magistrale in Matematica

I corsi della laurea magistrale in Matematica a Trento si svolgono in inglese. La ragione principale è che una buona conoscenza dell’inglese è un requisito importante per un lavoro qualificato dentro o fuori l'ambiente accademico. Inoltre, la presenza di un crescente numero di studenti stranieri produce un ambiente di studio stimolante, in cui la lingua franca è l'inglese, e permette di creare una rete di amicizie in giro per il mondo.

La laurea magistrale in Matematica a Trento si caratterizza per diversi percorsi (tecnicamente curricula) offerti che elenchiamo nel seguito

  • Advanced Mathematics: un percorso di ampia formazione in matematica. Si tratta di un percorso che avvia alla ricerca in principali settori della matematica avanzata: algebra, analisi, analisi numerica, fisica matematica, geometria, logica matematica, probabilità e statistica, sistemi dinamici e teoria del controllo. Il naturale sbocco di un tale percorso è il dottorato di ricerca in matematica e l'auspicabile successivo inserimento nel mondo accademico della ricerca.
  • Teaching and Scientific Communication: un percorso orientato all’insegnamento della matematica nelle scuole secondarie e alla comunicazione della matematica e le scienze. Il naturale sbocco di un tale percorso è il Tirocinio Formativo Attivo in matematica. Presso il Dipartimento è inoltre attivo un Laboratorio di Didattica e Comunicazione della Matematica, che coordina l’orientamento degli studenti della scuola secondaria, collabora alla formazione iniziale e permanente degli insegnanti, organizza mostre e altre iniziative di divulgazione.
  • Coding Theory and Cryptography: un percorso orientato all’algebra computazionale, crittografia e codici a correzione d’errore; In tempi di crisi come quelli attuali, un settore dove le aziende non lesinano risorse è quello della sicurezza, perché ad esempio un istituto bancario può risparmiare sensibilmente migliorando la sicurezza dei propri sistemi di online banking. Questo percorso di studi avvicina lo studente alle tecniche più avanzate, con un profondo contenuto matematico di algebra, geometria e probabilità, usate nei sistemi crittografici più moderni. Agli studenti di questo percorso vengono offerti stage presso importanti aziende del settore, applicando gli strumenti matematici appresi negli studi a problemi di interesse pratico per le aziende.
  • Modelling, Statistics and Analysis of Biosystems: un percorso orientato a modelli, statistica ed analisi di biosistemi. Questo percorso introduce al ricco campo della biomatematica. Per esempio ai modelli matematici per le epidemie ed allo studio di conseguenti strategie di prevenzione e contenimento delle malattie infettive.
  • Modelling and Simulation for Biomedical Applications: un percorso orientato alla modellizzazione e alla simulazione per le applicazioni biomediche. Tale percorso introduce agli interessanti problemi di modellizzazione matematica del flusso sanguigno in arterie e vene, in particolare nella situazione in cui sia stato inserito uno stent nel flusso sanguigno.

Gli ultimi due percorsi ricadono nel curriculum comune denominato Mathematics for Life Sciences. Per essi possono essere previsti stage presso ospedali, aziende nel settore sanitario, ecc

E se voglio saperne di più?

Su queste pagine trovate informazioni più dettagliate sulla corso di Laurea e sulla corso di laurea Magistrale in Matematica.

Per ogni informazione, non esitate a scrivere alle delegate per l'orientamento del Dipartimento di Matematica: ana.alonso [at] unitn.it

e anneliese.defranceschi [at] unitn.it (anneliese.defranceschi [at] unitn.it)

.